Share
" />
Back to home
in L'immagine parla

Psicologia e capelli. Cosa comunicano i tuoi capelli

  • 7 Marzo 2018
  • By Paola Pizza
  • 0 Comments
Psicologia e capelli. Cosa comunicano i tuoi capelli

Parliamo di psicologia e capelli. Cosa comunicano i tuoi capelli? Anche tu dai importanza ai capelli per definire la tua immagine? I capelli, insieme all’abbigliamento, sono strumenti immediati di comunicazione della nostra identità.

Scopriamo insieme perché i capelli sono così importanti per definirci e perché andiamo in crisi quando il nostro hair style non è perfetto.

Psicologia e capelli: i significati simbolici

Partendo dall’etimologia della parola (peli sulla testa, la parte più elevata del corpo) possiamo cogliere tre significati psicologici principali dei capelli: forza, seduzione, rinascita.

psicologia-dei-capelli-le-parole-chiave

Forza

Sono un simbolo fallico che esprime energia, forza, vigore. Nel mito di Sansone, la forza è nei capelli e scompare quando i capelli vengono tagliati (come se fosse una castrazione). Quando sono rigogliosi esprimono vitalità, quando cadono o perdono forza e consistenza, vengono vissuti come un segnale di debolezza e di sconfitta. Questo spiega perché investiamo così tanto tempo e denaro per prevenire la caduta dei capelli e la loro perdita di consistenza.

Seduzione

Sono lunghi, sottili, filiformi. Fanno pensare a fili o a corde che servono a collegare e a legare. Come Giulietta, che getta la treccia a Romeo per farlo salire, sono usati come strumento per avvicinare e stabilire relazioni affettive, per legare a sé con il potere della seduzione.

I capelli possono stregare come nel mito di Medusa, con i capelli di serpenti e lo sguardo che trasforma in pietra. I capelli sciolti, lunghi, vaporosi, che si muovono come in una danza sinuosa, toccati e accarezzati, sono messaggi sessuali lanciati per essere guardate e stare al centro dell’attenzione.

Rinascita

I capelli come le piante seguono un ciclo di nascita- vita- morte. Sono quindi legati al concetto di cambiamento e di trasformazione. Ci permettono di tagliare simbolicamente con il passato e rinascere, con un nuovo colore o un diverso taglio, in una forma nuova. Spesso un cambiamento nella nostra vita è accompagnato da un mutamento di look e da un nuovo hair style, per comunicare agli altri, e a noi stesse, che siamo una persona diversa. Per sentirsi ancora giovani, ad esempio, si osano colori e tagli più grintosi e determinati, nel tentativo di fermare il corso del tempo.

Psicologia e capelli: l’identità

I capelli, insieme agli abiti e agli accessori, rendono visibile la nostra identità e parlano di noi.

Se la nostra identità prevalente è quella personale, ciò che desideriamo far emergere sono sia gli aspetti unici che ci differenziano dagli altri, sia il nostro ruolo.

Nel rapporto con i capelli tendiamo a:

  • ricercare uno stile originale e particolare di taglio e di acconciatura che caratterizzi la persona
  • rifiutare l’omologazione e tagli o colori troppo diffusi
  • preferire un taglio o un colore in grado di esprimere il successo
  • adottare frequenti cambiamenti di look per farci notare

Se la nostra identità prevalente è quella sociale, ciò che desideriamo far emergere è la nostra appartenenza ad un gruppo e uno stile di vita condiviso con le persone che ci piacciono.

Nel rapporto con i capelli tendiamo a:

  • ricercare uno stile che ci faccia sentire appartenenti al gruppo auspicato e ai suoi influencer
  • adottare cambiamenti di stile in relazione alle tendenze e alle mode diffuse nel gruppo al quale ci piace appartenere

Psicologia e capelli: le guide del sé

Anche i modelli interni (o guide del sé) influenzano il rapporto con i capelli.

Quando a guidarci è il sé reale (come sono), caratterizzato dal principio di realtà, tendiamo a:

  • conoscerci e adottare uno stile di taglio e acconciatura coerente alla nostra identità, e il nostro ruolo, privilegiando spesso la praticità
  • avere paura del cambiamento e del rischio di un nuovo look

Quando a guidarci è il sé ideale (come vorrei essere), caratterizzato dai desideri e dal principio del piacere, tendiamo a:

  • cercare di migliorare costantemente la nostra immagine
  • cambiare taglio e colore in relazione ai nostri modelli di stile e di eleganza e alla immagine di sé auspicata

Quando a guidarci è il sé imperativo (come penso di dover essere), caratterizzato dalle pressioni sociali percepite, tendiamo a:

  • uniformarci allo stile del nostro ambiente familiare, amicale o lavorativo, per paura di non venire accettate e apprezzate
  • seguire una moda senza nessun piacere, solo per paura delle conseguenze

Psicologia e capelli: l’equilibrio tra capelli e identità

È facile non essere contente dei propri capelli, desiderarli lisci se sono ricci, mossi se sono a spaghetto, corposi se sono sottili, biondi se sono neri e via di seguito. Spesso il nostro sé ideale è molto lontano da quello reale. Come fare allora per migliorare il nostro rapporto con i capelli? Le parole chiave sono: consapevolezza, espressione, padronanza di sé

Consapevolezza

Partire dall’interno e non dall’esterno. L’importante è conoscersi. Avere consapevolezza del nostro vero sé e dei nostri desideri. Come ha detto Christian Dior, “Quello che mi affascina in ogni donna è lo stile, la forte carica espressiva che, come l’eleganza, nasce da dentro”.  Solo se capiamo la nostra vera identità possiamo trasformarla nel look perfetto per noi.

Non riusciremo mai a trovare il taglio e il colore adeguato se non partiamo dalla nostra identità. È solo quando il look è espressione del link tra interno e esterno, tra psiche e immagine, che possiamo sentirci bene.

Come sostiene la mitica Iris Apfel (96 anni e ancora icona di stile), “Se non conosci te stessa non potrai avere mai un grande stile. Non sarai mai veramente viva. Per me il peggior passo falso nella moda è quello di guardarsi allo specchio e non riconoscere se stessi”.

Espressione

Comunicare l’identità. Il filosofo Epitetto diceva,Sappi prima di tutto chi sei e ornati di conseguenza”. Solo se sappiamo cosa comunicare possiamo dirlo con un taglio, una acconciatura o un colore.

Prima di scegliere cercate di capire chi siete, quali motivazioni vi guidano, quali obiettivi volete ottenere. Poi individuate il taglio e il colore che meglio si adegua al vostro sé reale o a quello ideale.

Padronanza di sé

Il più grande potere della moda è quello di darci la libertà di esprimere il nostro vero sé. Dipende da noi. Partendo da ciò che abbiamo dentro, possiamo esprimere con la nostra testa e con i nostri capelli (oltre che con l’intero nostro corpo) il nostro vero sé e i sentimenti autentici, senza condizionamenti interni o esterni.

Vuoi fare un corso sulla Psicologia dei capelli?

Potrai conoscere i segreti psicologici dei capelli nel corso PSICOLOGIA DEI CAPELLI E FONDAMENTI DI VISAGISMO che terrò per ESR Italia, con la dr.ssa Valeria Viero. Clicca qui per vedere il programma

La mia intervista radiofonica sui capelli

Vuoi ascoltare la mia intervista a Radio Cusano Campus (la radio dell’Università Niccolò Cusano) sulla Psicologia dei capelli (29 settembre 2020)? Clicca qui per sentire il podcast

Vuoi saperne di più sull’argomento?  Puoi individuare il tuo profilo e scoprire le dimensioni psicologiche del rapporto con i capelli nel post Capelli e personalità Clicca qui

Biguine Milano, Evento 2019, Psicologia della bellezza
Psicologia e capelli - Milano Evento Biguine Paris

Psicologia e capelli – Milano Evento Biguine Paris 2018

Share
By Paola Pizza, 7 Marzo 2018
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

about paola

Ciao, sono Paola Pizza, psicologa della moda.
Nel lavoro ho unito due grandi passioni: la psicologia e la moda.
Iniziamo insieme un viaggio tra i significati profondi della moda.

Per conoscermi meglio clicca qui per leggere il mio profilo.






Vuoi comparire in questo spazio pubblicitario?
Contattami