Tendenze moda

Dimmi che tendenze moda segui e ti dirò chi sei. Ecco l’interpretazione psicologica delle principali tendenze moda.

 

Perché siamo attratti dalle nuove tendenze moda

Ti piacciono le novità? Sei sempre attenta alle nuove tendenze? Come scrive Freud in Al di là del principio del piacere, “la novità costituisce sempre la condizione del godimento”.

Le cose nuove ci attraggono, ci fanno sentire vitali e ci danno l’illusione di sfuggire dalla ripetitività della vita. È come se acquistassimo l’immortalità rinascendo incessantemente ogni volta che innoviamo lo stile e guardiamo avanti.

 Psico tendenze

Tendenze moda:il sogno collettivo dell’eterna giovinezza

Il desiderio di rinascere è espressione del mito dell’eterna giovinezza, sogno collettivo che ci fa desiderare di essere sempre tonici, scattanti, al passo con i tempi, aggiornati, vivaci.

Con le parole di Lorenzo il Magnifico, “la vita sfugge e la giovinezza va”: i ritmi frenetici della vita e la sensazione di avere poco tempo per realizzare ciò che desideriamo,  generano un’angoscia di morte che cerchiamo tenacemente di contrastare.  Come  novelli  “Dorian Gray” cerchiamo la giovinezza nella novità della moda e nelle ultime tendenze che ci forniscono una sensazione illusoria di potere:  il potere di rimodellare il proprio aspetto e la propria identità e di trasformare il corpo, confermando il proprio valore, in un processo continuo di rinascita.

Come scrive Lipovetsky , “il benessere è diventato dio, il consumo il suo tempio, e il corpo il suo testo sacro”.  Attraverso il possesso delle cose  innovative,  il corpo rinasce in una forma nuova e acquisisce una nuova identità.

 Chi ama le tendenze moda

Amano le tendenze soprattutto coloro che hanno un atteggiamento verso la moda da lanciatori (come li definisce Descamps): eccentrici che desiderano essere sempre all’avanguardia, che cercano di essere in anticipo, di essere i primi nel proprio gruppo a indossare le novità, che amano farsi notare e essere guardati, e che talvolta creano una antimoda innovando il modo di abbinare i capi o di indossarli.

 Anche gli imitatori seguono le tendenze e mutano abbigliamento tempestivamente per essere sempre alla moda e distinguersi dalla massa. Confermano una moda e scelgono ciò che è all’avanguardia  per sentirsi appartenenti ad un gruppo vincente ed esclusivo.

 Chi non ama le tendenze

Non sono interessati alle tendenze i classici, che prediligono ciò che è abbastanza sobrio e durevole, e scelgono capi per non farsi notare ed essere come gli altri. Criticano come eccessive le tendenze modaiole,  e cercano un proprio stile nel comfort.

Rifiutano le tendenze i fuori moda che indossano con continuità abiti tradizionali e classici e seguono una moda che evolve molto lentamente. Le tendenze non scalfiscono il loro stile e sono troppo effimere per i loro gusti.

 

E tu che tendenze segui?

 Le psico tendenze donna primavera estate 2015

Clicca qui per sapere come contribuiscono a definire la tua identità le tendenze donna primavera estate 2015, con cascate di frange, tripudio di fiori, infinite righe, e assoluto bianco e nero.

 

Le psico tendenze uomo 2016

Clicca qui per sapere come contribuiscono a definire l’identità le tendenze uomo 2016 , con linee morbide, sete, rasi, fiocchi e camicie allungate quasi come gonne.

 

Le psicotendenze primavera estate 2016

Clicca qui per sapere come contribuiscono a definire l’identità le tendenze primavera estate 2016 con abiti pigiama, stile tribale ed etnico, abiti con effetto rete, e uno stile poliedrico per definire la propria identità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *