Tendenze uomo 2016

Dimmi  che tendenze segui e ti dirò chi sei…..

Psico tendenze uomo 2016

La femminilizzazione dell’uomo

C’è molto Jung nelle tendenze moda uomo primavera estate 2016: “qualsiasi individuo ha in sé sia il femminile che il maschile”.  Abbiamo visto sfilare cache-col di seta drappreggiati al collo sotto completi di taglio maschile, sete, rasi, fiocchi e camicie così allungate da sembrare una gonna soprattutto se sotto ci sono ampi bermuda.  L’archetipo “Anima” ha cosparso molte collezioni dei suoi significati più profondi, con il suo spirito materno,  le emozioni e i sentimenti. L’”Anima” – scrive Jung – è una madonna che cela sotto l’apparenza angelica, la lussuria di Taide, la crudeltà di Scilla”.

Le emozioni fanno capolino nelle linee morbide, nei particolari, negli accessori, nei tagli,  e caratterizzano un uomo che non teme i sentimenti e la dimensione femminile della sua personalità (assolutamente indipendente dagli orientamenti sessuali).

A chi piaceranno queste tendenze

Le tendenze provocatrici della “quasi gonna” piaceranno agli “anticipatori” che amano essere tra i primi a lanciare uno stile, e sono provvisti di quel pizzico di esibizionismo che li porta ad essere guardati ed emulati.

Le linee morbide e gli accessori piaceranno agli “imitatori” che mutano abbigliamento tempestivamente per essere alla moda e distinguersi dalla massa, e a coloro che amano giocare con le ambivalenze di identità,  attutendo l’identificazione con il ruolo maschile.

Queste tendenze consentono di scherzare in modo ludico con la sessualità e l’identità di ruolo,  lanciando messaggi allusivi e suggerendo una identità,  anziché mostrarla in modo esplicito.

Come sostiene Descamps, “il ruolo della moda è di nascondere per valorizzare, quindi affascinare e destare piacere, suggerendolo di nuovo in un gioco senza fine (…) e realizzando il gioco estremamente utile dell’erotismo pudico” che in questo caso prende la forma della femminilizzazione dell’uomo.

Con questa moda si possono trasgredire le regole, cambiare e innovare l’ immagine e provare nuove identità, in un gioco attraverso il quale si cerca la sicurezza della regola per poi trasgredirla, sperimentando il gusto “dell’avventura senza il rischio”. Si può sempre tornare indietro!

2 thoughts on “Tendenze uomo 2016”

  1. Un’ ottima visione della moda e ti faccio i complimenti per la piacevole lettura

    1. Paola Pizza scrive:

      Grazie Gianni, sono felice che tu condivida la mia visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *