Tendenze moda donna 2015-16

Avete visto le sfilate con le tendenze moda donna 2015-16? State scegliendo il vostro stile per l’autunno-inverno? Ecco cosa comunicate di voi se scegliete le geometrie astratte o cinetiche, gli abiti da principessa, i cappotti o le giacche come divise militari, il colore rosa o cammello, o lo stile androgino.

Psico Tendenze: dimmi che tendenze moda scegli e ti dirò chi sei

Nell’autunno-inverno 2015-16 le tendenze moda paiono rincorrersi in una sorta di caos controllato che mette insieme pesante e leggero, lungo e corto, tenerezza e durezza, essenzialità e opulenza, corposità e leggerezza, maschile e femminile. Gli opposti si inseguono, si attraggono, si mischiano, lasciando libertà di ricomporre il proprio quadro espressivo e di scegliere la propria identità con l’astrattismo geometrico o le fantasie floreali, i cappotti militari o gli abiti romantici, il nero assoluto da donne guerriere o i colori del boho chic,  le cappe avvolgenti e gli abiti da principessa o quelli minimal color ghiaccio, i piumini super imbottiti o la silhouette fasciata dagli abiti anni 50.

Tendenze donna 2015-16

Psico Tendenze moda 2015-16: Astrattismo e Geometrie cinetiche

C’è molto astrattismo geometrico nelle nuove collezioni e le forme pure e bidimensionali di Mondrian occhieggiano dalle passerelle. I quadrati e i rettangoli che troviamo in molti tessuti simboleggiano una delimitazione, e la simmetria tra i lati opposti comunica stabilità e organizzazione razionale. Rimandano all’ordine, alla pianificazione, alla strutturazione del pensiero in uno schema, al realismo. Prevale un codice paterno centrato sulla logica e sul controllo dei sentimenti. Trovate l’astrattismo geometrico negli abiti e nei cappotti di Ferragamo, Fendi, Balmain, Sonia Rykiel, ma anche nei tacchi dalla geometrica personalità di Prada. Indossateli se volete comunicare fermezza, coesione, solidità, coerenza, affidabilità.

Ci sono poi geometrie bianche e nere che si ispirano all’arte cinetica e agli studi di psicologia della percezione, e  che fanno sperimentare tutti gli effetti della visione del movimento. La caratteristica degli abiti con questi tessuti è quella di coinvolgere attivamente chi guarda e creare una pluralità di punti di vista e di percezioni dovute alla disposizione delle linee o delle forme geometriche, alla loro estensione e all’alternarsi del chiaro e dello scuro.

L’interpretazione del bianco e del nero, archetipi dell’assoluto e simboli del conscio e dell’inconscio, si unisce a quella delle forme geometriche che esprimono ordine e pianificazione. Delineano una identità che alterna luci e ombre e tende verso il controllo.  Inoltre, queste geometrie cinetiche comunicano anche dinamismo, grazie alla suggestione del movimento, e hanno un effetto ipnotico che attrae lo sguardo e crea contraddittorie chiavi di lettura. Da Pucci, Laura Biagiotti, Valentino e altri ancora.

 

Psico Tendenze moda 2015-16: Donne Principesse

Sontuose principesse con cappe avvolgenti che ricoprono il corpo come un velo, lasciando intuire nei movimenti cosa c’è sotto. Cappe che conferiscono un’eleganza senza tempo che allude alla sensualità del corpo nudo, protetto da stati di morbida stoffa, che ricade plasticamente. Rendono il movimento guizzante e morbido. Splendide quelle di Ferragamo e di Yamamoto.

Abiti da principessa a corte da Alberta Ferretti, da Valentino, o da principesse urbane da Saint Laurent o da Prada con l’abito in neoprene con fiocchi di raso e spille di strass. Il sogno della principessa rimanda al desiderio di unicità, di essere diversa dagli altri, di avere potere. Comunica il desiderio di realizzazione e la speranza di felicità e benessere. Esprime un ideale romantico di ricerca di un amore perfetto, di un principe azzurro che simboleggia l’archetipo dell’eroe, bello, valoroso, ricco e felice, che affronta le difficoltà con coraggio.

Tendenze donna 2015-16

Psico Tendenze moda  2015-16: Donne in divisa

Giacche e cappotti dal taglio squadrato, come una corazza protettiva che nasconde il corpo e le ansie da prestazione, ma anche la psiche con le sue vulnerabilità. I particolari come le mostrine o i bottoni dorati rimandano al ruolo militare conferendo dignità e sicurezza, e suggeriscono l’identificazione con un gruppo, una gerarchia e un ruolo.

Indossali se vuoi avere un’aria belligerante e aggressiva, se vuoi ostentare sicurezza e se senti il bisogno di difendere i tuoi sentimenti dagli altri.

Classe di ferro e rigore in cappotti e giacconi da Gucci, Michael Kors, Lanvin, Moncler Gamme Rouge e Valentino. Giubbotti da Top Gun con spalle imbottite da Cavalli, Kenzo, Porche Design.

 

Psico Tendenze moda 2015-16: Rosa e Cammello

Tra l’onnipresente nero e i tanti colori che tingono le sfilate, spiccano il rosa e il cammello.

Il rosa nelle sue varie gradazioni è un rosso sbiadito, e il suo significato nasce proprio da questo colore che mette il desiderio al centro del comportamento. Comunica apertura verso gli altri, fuga dalla negatività, una sensualità sfumata e tenera, propensione verso l’amore romantico e desiderio di rinascita.  Rosa che richiama l’infanzia negli abiti di Dolce e Gabbana che inneggiano alla mamma, rosa che parla di amore tenero nelle pellicce di  Altuzarra e nei giacconi Tod’s, rosa sensuale nel cappotto di Fausto Puglisi, rosa che simboleggia tenerezza nell’abito di chiffon di seta di Lanvin, rosa romantico nel blazer e pantaloni a fiori di Gucci. Scegliete questo colore se volete trasmettere positività e romanticismo, accennare ad una sensualità delicata ed evanescente, aprire agli altri e ai sentimenti.

Il cammello è una sfumatura del marrone e contiene l’aspetto cupo del nero, quello energetico del rosso e quello luminoso del giallo. Questo colore (tendente al giallo-rosso) simbolizza la madre terra che dà buoni frutti e rimanda ad un grembo portatore di vita, caldo accogliente e confortevole. Secondo Lüscher  comunica “tranquilla appartenenza, partecipazione all’intimità, radicamento in una partnership”. È un colore antistress e riequilibratore di energie come l’ambra dai colori più scuri. Scegliete questo colore se volete farvi cullare da un piacere intorpidito e avvolgente, se volete esprimere intimità e tornare regressivamente a situazioni tiepide, morbide e confortevoli. Lo trovate da Koar, nelle geometrie di Sonia Rykiel, da Paul Smith, da Dries Van Noten, da Max Mara……

 

Psico Tendenze moda 2015-16: Effetto Androgino.

Il tema della psiche androgina con la personalità che integra la parte femminile e quella maschile, attraversa molte collezioni di moda con cappotti dal taglio militare, caban, giubbotti da aviatore, ma anche abiti romantici e boho chic e giacche destrutturate.

Secondo Maffesoli la moda celebra “la figura ambigua dell’eterno bambino nel quale si ritrovano, in un viluppo inestricabile, le caratteristiche dei due generi opposti. Virilizzazione della donna, femminilizzazione dell’uomo” e riattualizza il mito di Dionisio eternamente giovane, un androgino che non sceglie mai tra la dimensione maschile  e quella femminile.

Nelle forme, linee, tessuti, colori di molte collezioni sia maschili che femminili, ritroviamo il dualismo psichico dell’androgino moderno, come lo definisce June Singer, che accetta consapevolmente il gioco e l’interazione tra maschile e femminile, azione e contemplazione, estroversione e introversione, razionalità e sentimento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *