Moda e potere

 

Moda e potere. Come usano la moda gli uomini e le donne di potere? Cosa comunica il loro look? Che messaggi lanciano abiti e accessori, e che influenza hanno su chi osserva?

Come scrive Roland Barthes “il vestito è il momento in cui il corpo diventa significativo” e lancia messaggi. Abiti e accessori rafforzano l’efficacia della comunicazione, aiutano a raggiungere l’effetto voluto e,  se scelti abilmente,  hanno la capacità di influenzare in modo determinante persone e situazioni.  Parlando dell’importanza della moda in politica, la sindaca di Parigi  Anne Hidalgo ha detto: “Gli abiti sono il primo messaggio, prima ancora che ti sentano parlare”! Abiti e accessori costituiscono un indizio da cui traiamo inferenze, attribuendo ad esempio caratteristiche di personalità, ruoli e valori in base all’aspetto. La moda ha dunque il potere di aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi.

Il Design Museum di Londra ha dedicato al potere della moda una mostra (Women fashion power) sbirciando negli armadi delle donne di successo e cercando di capire come usano o hanno usato la moda per definire il loro ruolo nel mondo e aumentare la loro influenza.

C’era l’abito di Mansfield, indossato da Margaret Thatcher quando fu eletta leader del partito conservatore nel 1975, quello nero di Jaques Ajagury indossato da Lady Diana per il suo 36° compleanno, ma anche gli abiti di Anne Hidalgo, e la cappa bianca dell’archistar Zaha Hadig, o i cappelli disegnati da Philip Tracy e indossati da Sarah Jessica Parker.

moda e potere

La moda svolge una funzione di realizzazione estetica del sé, e comunica sia a noi che agli altri, chi siamo e chi vogliamo essere. La funzione comunicativa di abiti e accessori si esprime attraverso due processi fondamentali:

  • l’imitazione fondata sull’apparenza del sé, dove la moda è usata per esprimere un sé desiderato, diverso da quello reale;
  • l’ identificazione, dove la moda esprime l’adesione ai valori e ai miti di un gruppo sociale.

Le dinamiche della moda portano poi in due direzioni:

  • l’uniformità: essere uguali agli altri integrati e accettati come membri di un gruppo;
  • la differenziazione: essere unici, particolari, riconoscibili e ammirati.

 

Qual è il potere della moda? Cosa comunicano gli abiti e gli accessori dei potenti? Come contribuiscono ad aumentare il loro successo?

 

Vuoi guardare nell’armadio dei VIP?

Clicca qui per saperne di più sul look del potere!

E tu, quale potere attribuisci agli abiti che indossi? Come li usi per raggiungere l’effetto voluto? Quando scegli un paio di scarpe, il colore o il taglio di un abito, o un gioiello, sei consapevole del potere che hanno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *