Look del potere delle donne di successo

Look del potere delle donne di successo. Guardiamo cosa c’è dentro l’armadio di Angela Merkel,  Michelle Obama, Maria Elena Boschi, e scopriamo cosa comunicano i loro abiti.

Look del potere delle donne di successo: le giacche identità di Angela Merkel

Un armadio variopinto quello della rigorosa Cancelliera tedesca, con una infinità di giacche a tre bottoni di Bettina Schoenbach (ma quanto è grande l’armadio di Frau Merkel?). La graphic designer  Noortjie Van Eekelen ha sistemato in ordine cromatico 90 giacche dando vita al divertente Pantone Merkel.

Il suo look accosta una parte austera e controllata (pantaloni dai colori scuri e taglio maschile, scarpe con tacco solido)  e una più leggiadra con i colori arcobaleno delle giacche.

Look del potere delle donne di successo: le giacche di Angela Merkel

 

Come afferma Lüscher “la sensazione delle note cromatiche viene percepita con grande precisione, in modo del tutto simile a quelle musicali”, e come una musica esprime emozioni e sentimenti. Dietro la scelta dei colori non c’è solo il sistema moda, ma c’è la personalità, i conflitti intrapsichici e le motivazioni.

Azzurro è il colore che ha scelto per la sua giacca al G7 di Elmau, un colore che comunica tranquillità e libertà, ma compaiono nell’armadio di Frau Merkel anche rosso, turchese, verde, giallo, rosa, in tutte le tonalità. Total look pervinca con gonna lunga e giacca a tre bottoni per l’incontro con la regina Elisabetta. La giacca corazza (sempre chiusa e abbottonata) e i pantaloni e le scarpe, parlano di rigore, solidità, concretezza ed evocano il marciare spediti e la difesa dagli attacchi.

Ma per il colore delle giacche è tutta un’altra storia! I colori accesi rimandano alla luce del giorno e si contrappongono al nero della notte.  Questo bilanciamento tra il nero e i colori fa pensare ai due emisferi del cervello, uno più razionale e uno più emozionale. Le emozioni fanno capolino tra il rigore, e dimostrano tono e carattere, in un dialogo tra controllo e espressione dei sentimenti. Non usa accessori per definire la sua identità, ad eccezione di collane girocollo, tra cui una con i colori della bandiera tedesca, che ha indossato più volte per comunicare i valori nazionali.

Look del potere delle donne di successo - Michelle Obama

Look del potere delle donne di successo – Michelle Obama

Look del potere delle donne di successo: i colori decisi di Michelle Obama

La prima first lady afroamericana ha cambiato lo stile della Casa Bianca: niente colori pastello o tailleur formali, ma abiti dai colori brillanti e decisi, fantasie geometriche o floreali che esprimono un ruolo autonomo e indipendente, una personalità forte e decisa. Bianco, nero, turchese, rosa  geranio, giallo, colori squillanti e attivi.

Giallo fu il suo colore di esordio alla cerimonia di investitura del marito con abito e spolverino di Isabelle Toledo, un colore il cui archetipo è la luce e l’espressione del sé, che comunica attività, spontaneità, ambizione e desiderio di liberarsi dagli ostacoli.

Quadrettato bianco e rosso per le foto ufficiali della conferma di mid term, comprato su asos.com per soli 89 dollari, ed esaurito nel giro di pochissimo tempo (indossato anche da Cristina Parodi per l’elezione del marito a sindaco di Bergamo!) fresco, allegro ed espressione di quel mix and mach che rappresenta una caratteristica del consumo di moda per chi ha uno stile sicuro e autonomo, e può mischiare con allegra disinvoltura capi griffati a capi low cost, esprimendo il valore della propria unicità. L’abbiamo vista indossare anche J. Crew, H&M, Gap, Jason Wu for Target. Il messaggio alle donne è: non abbiate paura ad esprimervi anche attraverso ciò che indossate!

look-del-potere-delle-donne-di-successo-lo-stile-low-cost-di-michelle

Per la visita all’Expo, abito con fantasie geometriche di Missoni che, unendo l’energia e la luce dei colori alla determinazione della fantasia di triangoli, comunica forza e decisione.

Il suo look deciso esprime una forte identità personale e una autorevolezza che la rende più popolare del marito (nei sondaggi lo supera di 10 punti!).

Icona glamour di stile e di tendenza, afferma il potere della sua personalità ed è osservata, copiata, emulata, in quanto vincente e nello stesso tempo vicina e raggiungibile, ma soprattutto perché rappresenta l’autonomia, un valore che ha una grande importanza nelle ricerche psicografiche sugli stili di vita. Unicità, personalità, stile individuale e autonomia sono le parole chiave che definiscono il look di questa donna che ha portato i colori sgargianti e la disinvoltura al potere!

Ha spesso usato gli abiti come messaggi diplomatici, così indossava un abito Versace quando ha ricevuto i Renzi,  uno di  Naheen Khan alla cena di stato con i rappresentanti indiani,  un coloratissimo Missoni quando è venuta a l’Expo, un abito di Alexander McQueen quando ha cenato con la regina Elisabetta, uno di Tadashi Shoji in Giappone e un abito del designer coreano-americano Doo-Ri-Chung nell’incontro con il Presidente della Corea del sud.

Ha promosso molti giovani stilisti e vestito molte griffe a differenze di molte frirst lady che in precedenza hanno privilegiato un solo stilista come Oleg Cassini per Jackie Kennedy o Adolfo e James Galanos per Nancy Regan. È stata sicuramente la first lady più amata dalla moda ed è comparsa per ben 4 volte sulla cover di Vogue Usa.

Ecco la lista dei principali stilisti vestiti da Michelle in 8 anni secondo Amica.it (Michelle Obama: la First Lady più amata dalla moda 19.1.17) Carolina Herrera, Narciso Rodriguez, Michael Kors, Maria Cornejo, Thom Browne, Isabel Toledo, Jason Wu, Prabal Gurung, Donna Karan, Marc Jacobs, Oscar de la Renta, Ralph Lauren, Marchesa, Tom Ford, Vera Wang, Tadashi Shoji, Cushnie et Ochs, Tory Burch, Naeem Khan, Brandon Maxwell, Rodarte, Bibhu Mohapatra, Zac Posen, Barbara Tfank, Alexander Wang, Rag & Bone, Joseph Altuzarra, Tracy Reese, Monique Lhuillier, Thakoon, Christian Siriano, Calvin Klein, Sophie Theallet, Reed Krakoff, Diane von Furstenberg, Derek Lam, Proenza Schouler, Alice & Olivia, Talbots, Target, Ann Taylor. Sheesh, Gucci, Versace, Givenchy, Alaïa, Junya Watanabe, Christopher Kane, Roksanda, Moschino, Lanvin, Dries Van Noten, Alexander McQueen, Duro Olowu, Kenzo.

Guarda le immagini di cosmopolitan.it  se vuoi sbirciare nell’armadio di Michelle e scoprire gli stilisti dei suoi abiti più belli!

Look del potere delle donne di successo: le scarpe di Maria Elena Boschi

Look del potere delle donne di successo: le scarpe di Maria Elena Boschi

 

Look del potere delle donne di successo: le scarpe di Maria Elena Boschi

Tacchi alti e abiti dai colori variopinti per la ex ministra più glamour del governo Renzi e attuale sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio del governo Gentiloni. Blu, rosso, giallo, bianco, fucsia. Ha dimostrato che per fare il ministro non è necessario vestirsi di nero e di grigio e sacrificare la femminilità!

Ai tempi della Leopolda, il Corriere della Sera apostrofava “attenti alla giaguara”, commentando il suo look con scarpe tacco 12 leopardate, jeans e giacca rossa.

Alla cerimonia di giuramento come ministro indossava un tailleur blu elettrico, il colore delle scintille e dei fulmini, e pumps (Prada?) colore carne. Il blu elettrico è un colore che condensa le caratteristiche del blu e alcune del rosso: tranquillità e libertà bilanciate dal fuoco e dall’energia. È un colore che si fa notare e non passa inosservato, così come  il fucsia delle scarpe  indossate (con il tubino nero) pochi giorni fa in Austria e poi all’incontro romano con il primo ministro canadese. Un colore che indica una personalità decisa, che alterna dolcezza e aggressività, passione e distacco, un mix molto sensuale e intrigante.

I tacchi alti sono un simbolo di forza, potenza e determinazione ed enfatizzano il lato dominante  della personalità.  Comunicano sicurezza, forza e sensualità. Le scarpe scelte da Maria Elena Boschi per completare abiti dal taglio semplice, contribuiscono a definire l’identità personale rafforzando il senso di unicità e originalità, espresso dalla particolarità del modello, dall’altezza del tacco e dai colori.

E tu, quale potere attribuisci agli abiti che indossi? Come li usi per raggiungere l’effetto voluto? Quando scegli un paio di scarpe, il colore o il taglio di un abito, o un gioiello, sei consapevole del potere che hanno?

Per saperne di più leggi anche i post Look del potere, il look di Theresa May, il look di Hillary Clinton o quello sul look del potere nelle serie televisive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *